Il futuro di Android e di Chrome OS

Il futuro di Android e di Chrome OS

Sundar Pichai, ingegnere informatico 41enne, già dirigente al top di Google, responsabile per la divisione Chrome OS ed ora anche per la divisione Android (al posto di Andy Rubin), ha concesso a Wired la prima intervista da quando ha preso in mano anche le redini di Android. Ne pubblichiamo i passaggi a nostro avviso più significativi per tracciare i piani futuri per questi due sistemi operativi Open Source.

pichaiSundar_3471

Android e Chrome OS

Android e Chrome OS sono entrambi grandi piattaforme aperte che crescono molto velocemente. Agli utenti interessano le app e i servizi, non i sistemi operativi. Non troverai mai per esempio utenti che ti chiedono “Hey, come mai i MacBook hanno Mac OS-X, mentre gli iPhone e gli iPad hanno iOS?”, loro pensano ad Apple focalizzandosi su iTunes, iCloud, iPhoto. (Dunque) La situazione può certamente cambiare tra un anno o due, ma nel breve termine noi manteniamo distinti Android e Chrome OS.

Le prossime sfide di Android

Senza cambiare la natura Open di Android la sfida è migliorare l’esperienza utente a livello mondiale, per tutti gli utenti di telefoni o tablet. Il computing sta vivendo un’esplosione che capita una sola volta nella vita, il nostro ruolo è fare in modo che questa esplosione sia a favore delle persone e consenta loro di risolvere importanti problemi. Per esempio avere una funzione che possa avvisarti prima che tu subisca un attacco di cuore.

Facebook Home

È fantastico che Facebook abbia pensato ad Android. Android è stato pensato per essere fortemente personalizzabile, tutte le innovazioni sono le benvenute.

Firefox OS

Non sono affatto sorpreso di vedere un progetto come Firefox OS, il web è una piattaforma importante e lo sarà sempre. Questa è un’altra ragione per giustificare il progetto Chrome OS, se non l’avessimo fatto ci avrebbe pensato qualcun altro.

L’imminente appuntamento con Google I/O

Sarà molto diverso, non lanceremo nuovi prodotti o nuovi sistemi operativi. Ci concentreremo sia su Android che su Chrome OS su tutto ciò che mettiamo a disposizione degli sviluppatori, in modo che possano scrivere software migliore. Mostreremo poi in che modo i servizi di Google stiano facendo cose meravigliose appoggiandosi a queste due piattaforme.

L’intervista integrale è disponibile al seguente link: New Android Boss Finally Reveals Plans for World’s Most Popular Mobile OS – Wired