DuckDuckGo segna nuovi record di traffico grazie allo scandalo di Prism

DuckDuckGo segna nuovi record di traffico grazie allo scandalo di Prism

I media americani sono ovviamente scatenati sulla notizia del programma di sorveglianza Prism e una delle risposte che cercano di dare ai loro lettori/spettatori/ascoltatori è “Sì, ma quali valide alternative ci sono?“. DuckDuckGo è il nome che stiamo leggendo con più ricorrenza da Bloomberg TV a Seattle Morning News, alla CBC Radio, ecc. In questi ultimi giorni i dati di traffico su questo motore di ricerca rispettoso della privacy stanno rompendo ogni record.

Tra le motivazioni di queste ricorrenze c’è da inserire la già ottima fama di cui questo servizio gode presso la stampa specializzata e l’innegabile fatto che rappresenti un’alternativa, non dico perfetta ma quantomeno ben percorribile, a Google.

È il momento giusto per tutti gli attivisti dunque, fate conoscere le alternative più valide ai servizi commerciali più diffusi e, ci raccomandiamo e sottolineiamo, solo le più valide, altrimenti si ottiene l’effetto contrario.

Gabriel Weinberg, founder and CEO of DuckDuckGo

Gabriel Weinberg, founder and CEO of DuckDuckGo