OpenPatent #3

Fedora+ (Plus) Rev. 0.2 Licenza CC-BY-SA 3.0

Fedora è una distribuzione storica, curata a livello tecnico e abbastanza user-friendly. Ecco, noi vorremmo togliere quell’abbastanza, vorremmo che fosse friendly e curata graficamente, attraente… Da qui l’idea di Fedora+, un “plugin” di Fedora (assolutamente non un fork!).

Il plugin si compone di tre parti:

  1. Tema grafico
  2. Suite di programmi
  3. (pseudo)Software Center basato sul Web

Tema grafico

Il Desktop Enviroment scelto è Gnome 3, lo stile sarà basato sul progetto elementary, minimale e curato. Il tema è sostanzialmente già pronto ed è GNOME Shell: eOS di ~0rAX0.

Suite di programmi

Fedora+ avrà una suite di programmi predefiniti, anche qui sostanzialmente allineati a quelli scelti come default per elementaryOS in quanto sono leggeri (a vantaggio delle prestazioni generali) e curati graficamente riprendendo perfettamente lo stile del tema, creando una tangibile coerenza d’insieme del progetto.

I programmi saranno (in fase di definizione):

  • Browser Web: Midori (o Firefox con tema elementary, da decidere)
  • Client mail: Geary
  • Gestione immagini: Shotwell
  • Video player: Audience
  • Music player: Noise
  • Text editor: Scratch
  • File manager: Marlin
  • Altro

Software Center

Un app-store basato sul web ispirato come struttura all’Ubuntu Apps Directory, che è praticamente il Software Center in versione web. Lo store dovrà includere il sistema di rating e di commenti degli utenti. Dal sistema operativo lo store sarà disponibile come web-application. Lo stile può prendere ispirazione, per coerenza con il tema grafico, dall’AppCenter ipotizzato da Daniel “DanRabbit” Foré.

Il Software Center, senza ipocrisie e con molto pragmatismo, dovrà fornire i cosiddetti pacchetti “restricted” in modo che l’utente comune possa installarli con praticità e facilità e poter usare Fedora per l’uso quotidiano senza disservizi o limitazioni. Il progetto in ogni caso proporrà e incentiverà l’uso delle alternative open source laddove disponibili, ma il concetto base è che tutto deve funzionare.

Installazione

L’installazione di Fedora+ e l’installazione delle applicazioni dal Software Center riprendono il concetto del portale GetDeb:

  • Dal sito del progetto scarica un pacchetto RPM che aggiunge il repository Fedora Plus (procedura friendly per i niubbi), oppure lo si aggiunge manualmente via terminale.
  • Dal sito si fornisce una schermata con le opzioni da spuntare per i tre componenti da installare: tema grafico, suite di programmi e web-app del Software Center. Tre spunte quindi e un bottone da cliccare per avviare download dei pacchetti e successiva installazione.
  • Al termine della procedura quindi il nuovo tema deve essere applicato, la suite installata e i programmi impostati come predefiniti. Possibilmente anche la dock-bar di Gnome Shell deve mostrare i nuovi programmi e la web-app del Software Center.

Linee Guida, Riepilogo

Questo progetto potrebbe certamente essere impostato come fork, ma sarebbe complicato da gestire e darebbe un messaggio negativo rispetto al progetto principale che è validissimo. Viene quindi scelto il concetto “plugin”, ovvero con pochi facili click si trasforma l’OS base nella versione “pimpata” Fedora+, supercool e completissima.

La cura grafica e la coerenza dell’ambiente generale sono fondamentali, icone e stili devono seguire linee guida comuni, l’utente deve cogliere questo aspetto fin dal primo sguardo.

Progetti di riferimento

Un progetto di riferimento per Fedora+ può sicuramente essere Fedora Utils, un pratico tool per installare con facilità software aggiuntivo e codecs ed eseguire interessanti “tweak” del sistema. Fedora+ dovrebbe ricalcare la stessa modalità d’uso di Fedora Utils: si lancia il programma, vengono richiesti i privilegi di root, compare una finestra in cui si possono scegliere con una spunta le modifiche al sistema offerte da Fedora+.

Sostegno economico

Il progetto si baserà sostanzialmente su lavoro volontario supportato (possibilmente) da donazioni.

Stato del progetto: Pronto a partire (nelle intenzioni vorremmo farlo partire noi stessi assieme al nostro team di lavoro, ma probabilmente la forza-lavoro non sarà sufficiente)

Chiunque sia intenzionato a far parte di questo progetto può contattarci all’indirizzo mail staff@linuxbird.org indicando come oggetto “OpenPatent #3″.

Il progetto è in ogni caso aperto e può essere adottato da chiunque senza consultarci (basta il cambio del nome e la citazione in rispetto alla licenza CC-BY-SA).