Impressioni dal Computex Taipei

Impressioni dal Computex Taipei

Primo giorno di apertura al pubblico per la fiera dell’ICT Computex Taipei, ma già tanti commenti da fare grazie alle numerose anticipazioni offerte dalla stampa specializzata.

Abbiamo anticipato ieri le prime immagini del primissimo tablet dotato di Firefox OS, ad ora non sono state diffuse informazioni tecniche né è stato possibile assistere ad una presa di contatto, pazientiamo ancora un po’. Possiamo tuttavia fare alcune considerazioni su questo nuovo protagonista del mercato mobile. Mozilla per ora è stata promossa a tutti gli “esami” a cui è stata sottoposta lungo lo sviluppo di Firefox OS:

  • È stata promossa dagli sviluppatori, merito dell’ottimo portale che Mozilla ha dedicato loro, fornendo tanta documentazione e strumenti efficaci e di facile utilizzo.
  • È stata promossa dalla comunità, coinvolta fin dal primo istante e “coltivata” con cura lungo tutto il percorso agevolando i porting, creando il praticissimo simulatore via browser, ecc. Facendo insomma toccare con mano il prodotto passo dopo passo.
  • È stata promossa dalla ricca lista di produttori e provider diventati partner di questo progetto.
  • È stata promossa dal mercato dei power-user (smanettoni) che hanno preso letteralmente d’assalto il negozio online Geeksphone che per primo ha offerto device Firefox OS.
  • È stata promossa dalla stampa specializzata che, pur esaminando i primi acerbi device, è rimasta colpita dall’efficacia dell’esperienza utente e del favorevolissimo rapporto qualità-prezzo (ad esempio è stato impietoso il confronto con i device Asha, la fascia bassa di Nokia).

Ora manca solo la prova finale, la più importante, ovvero il confronto con il mercato degli utenti finali. C’è da essere ottimisti, ma non da abbassare la guardia. La partnership con Foxconn è di quelle pesanti, si preannuncia un forte boost al progetto, staremo a vedere.

Passiamo ad Intel che ha presentato una nuova generazione di processori denominata Haswell. Abbiamo visto qualche teaser in versione fanless su tablet supersottili e su una interessante gamma di PC (desktop e laptop) per il mercato enterprise. Inoltre è stato mostrato un nuovo reference device, una piattaforma smartphone denominata Merrifield, evoluzione della famiglia Atom, che dovrebbe garantire un’importante riduzione dei consumi energetici.

Android è presente in tutte le salse e sta contaminando anche i PC, cosa che ci lascia particolarmente scettici. Ogni device deve essere studiato per offrire un’esperienza utente ben precisa e Android, per quanto versatile, è stato studiato per tutt’altro (non a caso esiste ChromeOS) e infatti vediamo PC che lo vanno offrire in dual-boot con Windows. Pessima scelta a nostro avviso, mostra un brand confuso, non focalizzato.

Stiamo poi osservando una curiosa serie (a tratti bizzarra) di tecnologie indossabili, tanti esperimenti per varcare anche questa soglia ed offrire nuove esperienze ai consumatori.

Chiudiamo con Microsoft che in questa fiera cerca di resuscitare Windows 8 con la versione 8.1, che tenta di raccogliere il feedback impietoso degli utenti e dunque di recuperare i favori del mercato. Non sarà un’impresa facile nonostante la magnificenza dell’hardware e del design offerta dai nuovi PC.

Ms. Computex 2013 Shahad Huang via Facebook

Ms. Computex 2013 Shahad Huang via Facebook