Sfuggire agli "impiccioni" della rete con HTTPS e Tor

Sfuggire agli “impiccioni” della rete con HTTPS e Tor

Come spiegare le dinamiche della sorveglianza in rete, e soprattutto come difendersi,senza cadere nei troppi tecnicismi? L’Electronic Frontier Foundation (EFF) ha realizzato una chiara infografica interattiva che mostra come avviene il transito dei dati dal nostro PC attraverso gli Internet Service Provider fino ai siti che visitiamo.

Tor and HTTPS - EFF

Tor and HTTPS – EFF

Possiamo vedere quali tra i nostri dati (nome del sito che intendiamo visitare, nostro nome utente e password, dati che intendiamo trasmettere, nostra posizione geografica) sono “intercettabili” nel tragitto fino al sito di destinazione senza usare “precauzioni” e, cliccando i relativi pulsanti, come cambia la situazione abilitando il protocollo criptato HTTPS, oppure sfruttando la rete di navigazione anonima Tor, oppure entrambi. Già con il protocollo criptato i nostri dati e le nostre credenziali risultano protette, e per farlo è sufficiente ad esempio installare un add-on come HTTPS Everywhere. Navigare attraverso la rete Tor permette ancor più sicurezza, penalizzando tuttavia la velocità di navigazione.

Rimane tuttavia l’aspetto legato al “Site.com” che riceve e tratta i nostri dati, sempre attenti quindi ai termini di servizio (nel dubbio dare un occhio su Terms of Service; Didn’t Read non costa nulla 😉 ).