Facebook Home, quando 1mln di dowload è poco

Facebook Home, quando 1mln di dowload è poco

Prendiamo spunto da un articolo pubblicato ieri su CNET News per alcune considerazioni.

A circa un mese dalla sua presentazione, Facebook annuncia che il numero di download della sua applicazione “Home” per Android ha sfiorato il milione. Se il numero in senso assoluto è di certo rilevante, in senso relativo appare un po’ scarso considerando che Android domina il mercato mobile e che gli utenti di Facebook superano il miliardo. Parte della motivazione sta forse nelle recensioni non proprio entusiaste dell’app stessa, ma parte invece sta in un aspetto che è rilevante anche per la comunità Open Source.

L’installazione di un’app per Android è facilissima, ma in questo caso Facebook Home non è un semplice client, ma fornisce un’interfaccia completamente nuova allo smartphone che, intuitiva o no, può disorientare l’utente meno smaliziato.

Selezione_005

Quindi abbiamo: facilità di installazione, ma “sconvolgimento” delle abitudini dell’utente. Che provoca un rapporto 1 su 1.000 nel numero di adozioni di questa applicazione, nonostante sia studiata apposta per il miliardo di utenti di Facebook.

Questo aspetto ci riporta alla storica difficoltà del boom di GNU/Linux nel settore desktop che, per quanto facilissimo da installare, intuitivo da usare, completo nelle funzionalità, deve sempre scontrarsi con la barriera architettonica mentale di una larghissima fetta di utenti. Da cui la percentuale relativamente bassa di share market.

Dunque ribadiamo l’importanza di supportare la vendita di PC con GNU/Linux preinstallato, anche se non offre la vostra distribuzione del cuore 😉